Pavimenti artistici in resina poliuretanica, dalle pavimentazioni navali in Teak ai super Yacth - Diego Bormida Artist

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pavimenti in resina
Le Resine conferiscono al materiale rivestito maggiore resistenza all’usura, impermeabilità, prevengono la formazione di polvere e consentono di ottenere un piacevole effetto estetico.
Ma cosa sono esattamente le resine? Con il generico termine di resina si definisce una vasta gamma di prodotti polimerici, che consentono di ottenere sinteticamente caratteristiche chimico/fisiche simili a quelle della pietra, del cemento, della ceramica, del vetro e del legno.
Le principali categorie di resine per pavimentazioni e superfici utilizzate in ambito civle e industriale sono:
RESINE EPOSSIDICHE | RESINE POLIURETANICHE | RESINE METACRILICHE

RESINE POLIURETANICHE: rappresentano una tipologia di resina caratterizzata da un modesto ritiro lineare, rapida sformatura, una elevata resistenza all'urto ed all'abrasione, stabilità dimensionale ed una ottima finitura superficiale. Resistono a temperature elevate e presentano una bassa costante dielettrica.
Trattandosi di materiali molto fluidi e scorrevoli penetrano nello stampo riproducendo fedelmente ogni minimo dettaglio di quest'ultimo.
I principali campi di applicazione sono: Protezione antiusura per pavimentazioni a base di resine poliuretaniche ed epossidiche sia autolivellanti che filmogene - Finitura antipolvere e antisdrucciolo per pavimentazioni in calcestruzzo e superfici in piastrelle opportunamente trattate.
Le resine poliuretaniche hanno caratteristiche diverse a seconda dell’applicazione specifica. Esistono resine pure, caricate e schiume. Sono caratterizzate da un modesto ritiro lineare, rapida sformatura, una elevata resistenza all'urto ed all'abrasione, stabilità dimensionale ed una ottima finitura superficiale. Resistono a temperature elevate e presentano una bassa costante dielettrica.
 
Copyright 2015. All rights reserved. Diego Bormida Artist
Torna ai contenuti | Torna al menu